Caronia: Tra domani e sabato l’autopsia sui resti del bambino.

Sarà effettuata tra domani e sabato l’autopsia sui resti “compatibili con quelli di un bambino di 3-4 anni”, ritrovati ieri mattina tra i boschi di Caronia e che, per gli inquirenti, “al 99% appartengono al piccolo GIOELE MONDELLO”, scomparso dal 3 agosto scorso. Oggi prelievo del Dna per il padre, DANIELE MONDELLO che, in un post su Facebook, ringrazia il Signore e tutti quelli che si sono adoperati per le ricerche del figlio. Foto in alto il d.j. di Venetico in un momento felice con la famiglia che oggi non c’è più…

Prelievo del Dna per Daniele Mondello oggi per comparare i dati con i resti del bambino trovati ieri mattina nei boschi di Caronia. Gli investigatori ritengono che si tratti del figlio Gioele “al 99%” ma per avere la certezza assoluta serve il Dna del padre. Il marito di Viviana Parisi dovrà anche riconoscere i resti di indumenti trovati sempre ieri a un centinaio di metri dal corpo del bambino e un paio di scarpette blu. Se ne occuperà la Polizia giudiziaria. Come apprende l’Adnkronos, tra domani pomeriggio e sabato mattina sarà poi eseguita l’autopsia sul corpicino. A fare l’autopsia sarà la professoressa Elvira Ventura Spagnolo, lo stesso medico legale che ha eseguito l’esame sulla madre Viviana Parisi.

“Cinque ore di lavoro di un volontario rispetto a 15 giorni di 70 uomini esperti mi fanno sorgere dei dubbi oggettivi sui metodi adottati per le ricerche. La mia non vuole essere una polemica ma la semplice considerazione di un marito e padre distrutto per la perdita della propria famiglia”. Daniele Mondello, papà di Gioele e marito di Viviana Parisi, parla attraverso il proprio profilo Facebook. “Nonostante il dramma che mi ha travolto – ha scritto ieri sera il d.j. professionista di Venetico – trovo doveroso ringraziare quanti mi hanno aiutato. Dedico un ringraziamento particolare al Signore che ha trovato mio figlio. Se non ci foste stati voi, chissà se e quando lo avremmo ritrovato. Viviana e Gioele – conclude Daniele Mondello – vi ringraziano ed io vi mando un abbraccio enorme, siete stati grandi!”.

Tra gli indumenti trovati ieri vicino ai resti di un bambino di circa 4 anni, compatibili con l’età di Gioele, c’erano anche un paio di scarpette blu, il colore che la mamma, la d.j. Viviana Parisi, aveva scelto per lui. La notizia, riportata da alcuni quotidiani, è stata confermata da ambienti giudiziari. Daniele Mondello è assistito dall’avvocato di famiglia Pietro Venuti.