Roma: la carrozzella

In fondo che cos’è una carrozzella per coloro che non hanno problemi a deambulare. E’ un semplice macchinario, per qualcuno invece è vita, indipendenza, forza d’animo. “La carrozzella” è una proposta, affinché in simbiosi con le associazioni che collaborano con gli Istituti Penitenziari, i detenuti più meritevoli di fiducia, previa verifica del magistrato di sorveglianza, possano svolgere attività di volontariato, supportando gli anziani in carrozzella. Rieducazione, redenzione, riabilitazione e certezza della pena, i fattori che determinano una società civile degna di essere definita tale. Gli anziani, proprio in questo periodo, segnato dal Covid, hanno particolarmente risentito della solitudine e del senso di abbandono. Con questa iniziativa, vogliamo porre all’attenzione pubblica, il valore degli anziani, la disabilità e la voglia di riscatto di coloro che stanno scontando i propri sbagli affinché possano offrire il proprio contributo nel reinserimento sociale, accompagnandoli a fare una passeggiata, la spesa e mettendo a disposizione le proprie energie. Concludo con un aforisma ” un bambino ha tutta la vita davanti, un anziano l’eternità”.
Dr.ssa Mag.le Francesca Accetta
Esperta in criminologia e psicologia forense