Verbania: Accetta/istruzione: a scuola di galanteria

I ragazzi delle scuole superiori, sono molto impegnati nelle discipline ordinarie e sportive, sia in classe che con la didattica a distanza, tuttavia a scuola non si insegna la galanteria, invece il garbo rappresenta la base per approcciarsi al prossimo. Pertanto propongo l’istituzione di uno spazio studio riservato alla galanteria, fra le materie scolastiche, per coltivare l’autostima, il rispetto, la creatività, lo spirito d’equipe, la gioia dell’essere uniti, accarezzando l’animo degli adolescenti, ad esempio, creando fiori di carta da offrire alle compagne di classe e agli insegnanti, scrivendo una lettera alla propria compagna di banco, con occhi positivi, un ballo di coppia, il valore di un abbraccio, l’importanza di tenersi per mano, debellando così fenomeni come il bullismo e la violenza di genere, sviluppando il se’ gentile e affermando la parità di genere.
“Se si perdono i ragazzi più difficili, la scuola non è più scuola, è un ospedale che cura i sani e respinge i malati” (Lorenzo Milani).