Napoli: Accetta/Napoli: bisogna agire in spirito di fratellanza

 

 

La guerra suscita sempre un profondo disprezzo, soltanto al pensiero degli occhi dei bambini ridenti, chiusi per sempre e che non vedranno mai più la luce del sole.
Ci si pone quindi una serie di riflessioni… chi ha interesse a far in modo che il conflitto Hamas-Israele continui con così tanta cruenza ed efferatezza? Chi finanzia l’esercito di Hamas per i bombardamenti, in un paese così povero? Ci stiamo avviando verso la guerra nel mondo…ma chi c’ è dietro la strategia del terrore internazionale? Sappiamo che la striscia di Gaza è un fazzoletto di terra desiderata dai palestinesi ma facente parte d’Israele.
La Dichiarazione Universale dei diritti umani sancisce che “Tutti gli esseri umani nascono uguali in dignità e diritti, pertanto, bisogna agire in spirito di fratellanza”.
Alla luce di tale precetto, si auspica che il capo della guerriglia di Hamas, acquisisca la consapevolezza che la morte di bambini, donne, anziani, non è la soluzione per ottenere beni materiali ossia un territorio di per sé ricco, ma per tutti è prevista la punizione per i crimini di guerra, pertanto l’invito è a non spezzare ulteriori vite, bensì restituire dignità ad un popolo indifeso già martoriato dalla storia dell’umanità
Francesca Accetta
Con la collaborazione di Michael Immovilli